Login

HokutoDestiny

FacebookTwitterGoogleYoutubeDaRss

Who’s Online?

Abbiamo 1162 visitatori e nessun utente online

Translation

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Malay Portuguese Spanish

Hokuto

Web News

1

Intervista a Tetsuo Hara e Kentaro Miura

TETSUO HARA X KENTARO MIURA – IL CROSSOVER TRA LEGGENDE DEL MANGA

Tetsuo Hara e Kentaro Miura, entrambi famosi in tutto il mondo per l'intensità artistica delle loro storie. Questi due maestri dei manga si sono incontrati sulle pagine di Comic ZENON, per un'epica intervista doppia. Di cosa parleranno due leggende viventi messe faccia a faccia? Oggi, SMAC! ve lo fa scoprire con questo resoconto. Buona lettura!

hara x miura silent manga audition

 

"Opere influenti"


berserk 01La discussione è partita del tema delle "opere influenti". Questa intervista doppia è stata una conseguenza del desiderio espresso dal Miura Sensei di "incontrare l'artista che aveva fortemente influenzato il mio lavoro".
Quindi l'intervista è iniziata, partendo dal tema delle "influenze"
Negli anni ottanta, quando Miura ha letto per la prima volta Hokuto no Ken, fu sconvolto dal fatto che qualcuno potesse portare avanti una serie settimanale con un livello così alto di dettaglio.
Una risposta sorprendente arriva dal Sensei Hara che, a proposito di "influenze", ha affermato che "Tensai Bakabon", il surrealistico gag manga che conquistò il Giappone negli anni settanta, è stato il primo manga ad aver avuto un'influenza su di lui.
"Bakabon" è fondamentalmente una commedia farsesca (slapstick) in cui vi erano momenti in stile Gekiga (drammatico), ciò contribuiva a far risaltare le gag in contrasto con le altre scene.
Il Maestro Hara si è quindi avvicinato ad un approccio più realistico tipico dello stile Gekiga. Quando ha disegnato Hokuto no Ken, una delle sfide fu quella di trovare il giusto equilibrio tra humor e rappresentazione realistica.
Nella sua giovinezza, Hara ha acquistato i comics americani come quelli di Neal Adams, e anche libri di anatomia. Il Maestro inizialmente aspirava a diventare un pittore. Egli avvertiva chiaramente una grande necessità di realismo nel suo stile di disegno, sin dagli anni della scuola.

Per amore del "Gekiga" (Immagini drammatiche)


Il Sensei Hara divenne così conosciuto per il suo "tocco Gekiga". Ha affermato in precedenza, "Proteggerò il Gekiga per sempre!", mostrando tutta la sua passione verso questo stile. Quando ha iniziato a disegnare manga, "il boom Gekiga" stava svanendo per lasciare il posto alle "commedie d'amore" con personaggi molto più carini che diventavano sempre più popolari, un genere che Hara detestava profondamente all'epoca. La sua passione per il "Gekiga" ha dato vita a Ken il guerriero, e fondamentalmente rappresentò la resurrezione dell'intero genere. E non smetteremo mai di ringraziarlo per questo!
Hara ha anche parlato del suo attuale tentativo di compiacere anche le donne. In Giappone il numero di lettrici sta salendo ad una velocità maggiore rispetto agli uomini. È piuttosto sorprendente sentire un maestro del calibro di Hara, una vera leggenda dei manga, impegnarsi per intrattenere un pubblico ancora più vasto. La sua passione verso il pubblico è un fuoco che brucia ancora ardentemente nonostante tutti questi anni.  
Hara ha anche parlato del cambiamento nei suoi gusti nel corso del tempo. Quando era ventenne, amava i personaggi muscolosi e mascolini. Recentemente però, ha iniziato ad apprezzare gli esili personaggi giovanili che dimostrano di avere "un potenziale futuro".
Il Sensei Miura ha anche elogiato il più recente lavoro del Sensei Hara: Ikusa no Ko. Affermando che le lettrici noteranno sicuramente quel certo "glamour" nei giovani personaggi maschili!

ikusa no ko oda saburou nobunaga den 01

"Hokuto no Ken" – Segreti della lavorazione:


hidebuMiura-sensei, ha parlato del fascino di Hokuto no Ken, dicendo che l'idea di "colpire i punti di pressione, per far esplodere gli antagonisti" è semplicemente incredibile, e tutta la storia si è infatti evoluta intorno a quest'unico trucco.  
Il Maestro Hara ha affermato di aver avuto l'idea dal suo editore dell'epoca, Mr. Horie (attualmente CEO di Coamix Inc.,). Hara amava Bruce Lee e Mad Max e così Mr. Horie tirò fuori l'idea che in qualche modo potesse fondere queste due passioni.
Paragonando la "creazione di un manga" alla "tessitura di un drappo", Il Sensei Hara afferma che il lavoro di un mangaka consiste nello specializzare nel creare i "fili orizzontali" (i personaggi e il loro fascino). Un mangaka può trovae difficile creare i fili verticali (gli eventi che fanno progredire la storia). Spiegando che è stato il suo editore, Nobuhiko Horie, che ha dato il contributo più importante per quei fili verticali.
Nonostante sia un manga per ragazzi, "Hokuto no Ken" è ben noto per le sue scene brutali. La violenza non è mai stata il tema principale della serie, ma alcuni momenti erano inevitabili e necessari per mostrare realmente l'incredibile forza combattiva del protagonista. Comunque, il Sensei Hara non voleva che i lettori provassero il dolore e la sofferenza che la morte inevitabilmente implica.
La passione per l'humour del Sensei fu allora usata per ottenere effetti stupefacenti.
Per far sì che il lettori si concentrassero maggiormente sullo splendore di Ken (il protagonista) e non sulla violenza, Hara ha inserito le "agonie comiche" a scene che potevano altrimenti essere "troppo seriose/troppo pesanti" – di modo che i lettori percepissero in misura minore la sofferenza, o addirittura ridessero perché il cattivo aveva avuto ciò che si meritava!
Anche dopo tutte queste attenzioni per rendere la serie il più "appropriata" possibile, quelli che si fermavano alla rappresentazione visuale delle scene violente hanno considerato la serie "troppo violenta". Le critiche sono state sollevate da più parti.
Per assicurarsi che Hara potesse concentrarsi al 100% sul suo lavoro, fu il suo editore Mr. Horie a proteggerlo dalle critiche esterne. Nonostante ci furono ancora problemi occasionali, Hara affermò che il lavoro sul manga andò avanti regolarmente, grazie ad Horie e all'aiuto del Maestro Buronson, che fu bravissimo nella creazione di storie strappa lacrime.

"Saltando fuori dalla pagina" – Rappresentazione drammatica


Dopo aver parlato dei segreti della lavorazione di Hokuto no Ken, la discussione si è finalmente spostata sul disegno dei manga. Il Sensei Miura ha entusiasticamente affermato che i pugni di Kenshiro o Raoh "sembrano volare fuori dalla pagina". Nel creare "Berserk", Miura ha tentato di raggiungere lo stesso effetto, ma non era soddisfatto del risultato. Sentiva che la spada di Guts semplicemente non aveva la stessa sensazione di "peso" di un pugno. Secondo i due Maestri "la rappresentazione dell'Hokuto Shinken corrisponde ad un'estensione fisica del lettore, riuscendo a dare a quest'ultimo una vera stimolazione".
Quando disegna l'arma pincipale di Guts, la grande spada "Ammazzadraghi", Miura vuole che anche per essa si verifichi quella "estensione della realtà", di modo che il lettore possa dire "Questo potrebbe accadere veramente!"

"Creazione del personaggio" e personaggi storici


L'ultima opera del Sensei Hara "ikusa no Ko" narra della giovinezza di Oda Nobunaga, il più famoso condottiero del Giappone. Ma le battaglie più famose e meglio conosciute di Nobunaga fino ad ora non sono state inserite nel manga. Concentrandosi sulla relativamente poco conosciuta giovinezza di Nobunaga, Hara ha avuto più libertà nel creare il manga.  
Hara-sensei ha disegnato molte figure storiche, come Keiji Maeda, Shima Sakon o Tokugawa Ieyasu. Quando disegna questi personaggi, il Maestro immagina la loro "personalità", "abitudini", "il modo in cui vivevano" e "come avrebbero espresso le loro emozioni". I dettagli storici sono il tocco finale per creare i personaggi affascinanti che sono il marchio di fabbrica delle sue opere.  
Quando gli viene chiesto di "Bigaku (letteralmente 'coscienza estetica', il termine è spesso usato per descrivere tratti unici della personalità definiti dal modo di vivere del personaggio)", Hara ha risposto che gli piacciono tutti quei personaggi, ma che non li imposta così intenzionalmente in fase di creazione. I tratti "Bigaku", gli elementi distintivi della personalità si sviluppano come il risultato delle intense storie create Horie e Buronson.

Anime e spin-off


L'anime di "Hokuto no Ken" è diventato molto popolare in tutto il mondo. Tuttavia, quando ha visto l'adattamento animato per la prima volta, al Maestro Hara non è piaciuta la mancanza di dettagli nei personaggi animati. Considerato che il manga originale era così dettagliato, la rappresentazione semplificata nell'anime ha dato l'impressione di qualcosa di carente. Miura ha replicato dicendo "è un tipo di tragedia che può capitare solo ad un artista di talento".
I due Sensei hanno poi parlato degli effetti dell'avere una trasposizione animata. Nonostante sia visto come un qualcosa di meno remunerativo rispetto al passato, il fatto di avere un adattamento anime è ancora una strada fortemente efficace per portare nuovi lettori a leggere la versione manga originale. Quando questo viene fatto nella maniera corretta, porta anche ad un ritorno economico.
Le opere "Spin-off" sono altrettanto importanti per lo stesso discorso. Possono essere un modo per portare nuovi lettori verso le creazioni originali. Attualmente il Sensei Hara prende attivamente parte nella creazione di spin-off come la serie "Gifu-Do-Do". Il Sensei crea i sempre fondamentali "personaggi", non solo dal punto di vista dell'apparenza fisica ed anatomica, ma anche le "personalità" che "animano" i personaggi, facendoli agire come veri essere umani. Hara poi supervisiona il lavoro dei giovani autori, rivedendo gli storyboard e apportando migliorie dove necessario.
Un coinvolgimento così diretto comporta un grosso carico di lavoro per il Sensei, egli lo vede come un modo per "riempire i vuoti che non poteva riempire da sè". Inoltre ad Hara piace lavorare con i giovani autori perché "può provare tante idee nuove ed eccitanti".
Il fatto che chi disegna uno spin-off, lo faccia seguendo le indicazioni del Sensei Hara, è un qualcosa di chiaramente visibile. Hara si dice felice di lavorare con i giovani autori con questo stile, ma ha aggiunto anche che si è infuriato in passato, perché i suoi giovani collaboratori non hanno seguito le sue richieste.
"Ora che sono diventato un po' più vecchio, la gente tende ad ascoltare ciò che dico. Grazie a dio ho compiuto 50 anni!" Riassume la sua situazione attuale con un sorriso affascinante.  

hokuto no ken anime

"La Zona" e "La Durata della vita"


Hara-sensei non è solo appassionato, ma anche molto severo quando si parla di realizzare un manga. Egli considera tale attività come una forma di "allenamento".
Hara afferma che quando si disegnano manga per un tempo sufficientemente lungo, si entra "nella zona" (uno stato di alta concentrazione, come nello sport), in cui tutti i pensieri, inclusi quelli su te stesso, svaniscono dalla tua testa, allora la tua mente è unicamente focalizzata sul Manga e solo sul Manga.
Il Maestro dice che quella sorta di euforia è il momento in cui si assapora la gioia di essere un autore di manga, ma aggiunge anche che "uscire fuori" dalla zona comporta uno sforzo insostenibile, tanto che ha addirittura temuto per la sua vita diverse occasioni.
Nonostante cìò, Hara non smette di provare ad "entrare nella zona" per ogni capitolo che crea. Egli ha una filosofia unica per "usare la sua vita" fino allo stremo:
"Ho sempre pensato che se il mangaka si strapazza troppo, e muore giovane, allora i ragazzi non vorranno fare il suo lavoro. Anche se il mangaka è soddisfatto di questo stile di vita frenetico, ha una responsabilità verso le future generazioni, e in quel senso, non va bene… Comunque, dopo aver disegnato per tutti questi anni, credo di aver capito i sentimenti dei giovani autori che sono morti giovani. Accorciare la durata della tua vita e morire giovane può essere una virtù…"
Miura replica "Se continuo ad invecchiare così, ho la brutta sensazione che il mio piacere potrebbe diventare dolore. Ma io voglio continuare a disegnare fino a 90 anni! Voglio dedicarmi totalmente alle mie opere!"
Hara e Miura hanno entrambi avuto lunghe carriere come mangaka. Perdono mai la motivazione?
Secondo Hara-sensei, "Resto sempre a corto di idee e di argomenti. Se fossi da solo, sarebbe veramente dura. Ma per fortuna ho il Signor Horie a supportarmi, insieme al resto della società". Infatti, talvolta la sua motivazione è persino alimentata dalla sua "rabbia verso i giovani"! Hara dice che "Vale davvero la pena di farsi coinvolgere da tante persone. Lavorare in gruppo è il modo per migliorare il Karma. Quel Karma, un giorno tornerà indietro per aiutare te e le persone che ti circondano".

Il messaggio del Sensei Hara al Sensei Miura


Alla fine della discussione, Hara-sensei ha lasciato questo messaggio al Maestro Miura. "Quando superi 50 anni, la tua saggezza e la tua esperienza aumentano, allora voglio che tu continui ad andare avanti così! Dall'altro lato, il tuo corpo diventa più fragile, quindi non pensare di poter fare tutto da solo. Lascia ai ventenni il compito di continuare il tuo lavoro. Il tuo ruolo dovrebbe essere quello di guidarli."
Il Miura-sensei, che disegna Berserk da ormai 27 anni, ha assaporato questo messaggio dal suo idolo, il Maestro Hara, traendone rinnovato entusiasmo!


Maestro Hara, Maestro Miura, grazie mille!

1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)
0

hara x miura comic zenon

Il numero del 25 agosto del Monthly Comic Zenon ospita l'incontro epocale tra Tetsuo Hara e Kentaro Miura, due mangaka leggendari!

Sulle pagine della rivista giapponese è presente un'intervista doppia ai papà di Hokuto no Ken e Berserk ed un tributo reciproco dei due artisti: Tetsuo Hara ha disegnato Guts, mentre Kentaro Miura ha realizzato una sua versione di Oda Nobunaga, il protagonista di Ikusa no Ko (giunto al nono tankobon in Giappone).

hara tetsuo x kentaro miura

L'intervista tra i due mangaka è stato fortemente voluta da Miura ed è stata l'occasione per un confronto tra due artisti noti al pubblico per il loro stile di disegno, distinguibilissimo e pieno di dettagli. Nell'intervista realizzata di Nico Nicholson, Hara e Miura hanno discusso della filosofia alla base della loro arte.

Nello stesso numero di Monthly Comic Zenon è incluso un nuovo spin-off autoconclusivo dedicato a Shin e intitolato "RIGHT ON KING". In questo episodio, curato sempre dal duo Yukito Imouto (disegni) / Takeshi Kawada (storia), i piccoli Shin e Ken si incontreranno per la prima volta in assoluto.

View the embedded image gallery online at:
http://www.hokutodestiny.com/#sigProId85786cdd68

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)
0

Jagi Spiceseed preordini

Ad un anno dalla presentazione ufficiale al Chara Hobby 2015, stanno per aprirsi le prenotazioni online per l'incredibile statua in resina di Jagi realizzata dalla giapponese SpiceSeed. I più fortunati (e facoltosi) hanno già potuto prenotare di persona questo modello raffigurante il diabolico fratellastro di Kenshiro, partecipando all'edizione estiva del Wonder Festival 2016 (24 luglio), dove questo ed altri prodotti della casa nipponica sono stati mostrati al pubblico.

View the embedded image gallery online at:
http://www.hokutodestiny.com/#sigProIdc04878ea13

Il preordine online potrà essere effettuato sul sito SpiceSeed sulla pagina preordini Jagi.

View the embedded image gallery online at:
http://www.hokutodestiny.com/#sigProId4cc0e8bf1f
Sono previste due date diverse per l'apertura dei preordini:

  • giovedi 18 agosto dalle ore 12.00 per coloro che hanno già acquistato in precedenza altri prodotti SpiceSeed, come la statua di Souther o i modelli della serie Kinnikuman.
  • venerdì 19 agosto dalle ore 21.00 per tutti gli altri

 

PREZZI E VERSIONI

Saranno due le versioni prenotabili della statua di Jagi, con o senza LED sulla basetta. I materiali con cui è stata realizzata la statua sono resina per il corpo di Jagi e metallo pressofuso per le parti della moto

Jagi con LED - 198.000 yen (1.750 euro) 

Jagi senza LED - 193.000 yen (1.707 euro)

Sarà possibile un solo preordine per persona e la consegna è prevista tra 8 mesi.

 

1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)
2

statua kenshiro hokuto presentazione hara buronson

Ieri, 26 marzo, nella Nuova Stazione di Shin-Hakodate-Hokuto (新函館北斗駅 Shin-Hakodate-Hokuto-eki) si è tenuta la cerimonia di presentazione della statua in bronzo di Kenshiro di cui si parlava qualche settimana fa. A svelare la (fighissima) statua in questione sono stati nientepopodimenoche Tetsuo Hara e Buronson, i papà di Kenshiro, in forma più che mai.

Le dichiarazioni dei due Maestri

buronsonBURONSON

Voglio ringraziare tutti quelli che sono venuti qui e hanno contribuito a generare partecipazione ed attesa intorno a questo evento. Sarebbe stato un po' triste se questa statua fosse stata collocata qui all'improvviso, senza una cerimonia del genere.

tetsuo hara HARA

Abbiamo fatto il possibile affinchè questo progetto si realizzasse, visto che Hokuto ci lega. Mi è stato affidato l'incarico di disegnare questa scultura e per la posa ho pensato a Kenshiro che preme un punto di pressione. Ecco quindi che il titolo della statua è "Il punto di pressione del domani" (「明日への秘孔」, Asu e no Hikou)

 

La scultura è alta complessivamente 190 cm (1 metro di base e 90 cm per l'effige di Kenshiro) per un peso totale di 700 Kg.

statua kenshiro tetsuo hara buronson 04

View the embedded image gallery online at:
http://www.hokutodestiny.com/#sigProIdbe57b2f16d

1 1 1 1 1 Rating 5.00 (2 Votes)

WATA Box

Accendi Spegni Suono Emoticon Storia FAQ Kide Chat
Admin is sorry you: Only registered users can read messages in Wata Box

Soltanto gli utenti registrati possono inviare messaggi, Registrati o Login

Random Images

Articoli consigliati

Alleati

         hokutonoken-itslam0131 ghostbusters italiagto-the-great-site   hokutolegacy cityhunter.it dinasty-warriors-russian-fansitebeck mongolian chop squad   wigul hokutonogun shoujo-lovelupin

Hokuto Newsletter

Newsletter
  • Hokuto no Ken Official Web Site
  • transparent
  • transparent
  • North Star Pictures

Hokuto no Ken by Tetsuo Hara & Buronson Shueisha - Toei Animation

 2005-2016 HokutoDestiny.com  [Versione 10 online dal 30/01/2015]