L'uomo più forte del mondo. Raoh o Kenshiro?

Siamo alla fine del ventesimo secolo, il mondo intero è sconvolto dalle esplosioni atomiche, tuttavia la razza umana era sopravvissuta...

Moderatore: Pieshiro

Avatar utente
Hokuto.
Utenti Registrati
Utenti Registrati
Messaggi: 492
Iscritto il: 21/12/2010, 20:46

L'uomo più forte del mondo. Raoh o Kenshiro?

Messaggioda Hokuto. » 30/11/2015, 12:22

Il manga è chiaro. Lo dice Ken. Raoh si è lasciato battere da me. Lo dice a Barran.
Lo dice anche allo stesso Raoh prima di sferrargli il colpo finale che lui, Raoh, è sempre stato il più forte. Il che viene da dire è un po' contraddittorio. E' il più forte, però lo batti!!
Tuttavia le frasi a Barran sono state oggetto di contestazione, perciò ho provato a chiedere a un signore giapponese se la traduzione inglese era corretta. La risposta è stata si. Corretta.
A questo punto viene da pensare se Ken parla onestamente o per enfatizzare Raoh davanti al figlio.

Per quella che è la mia esperienza, il manga dice le cose come stanno. Sempre. Questo non va confuso con piccoli errori di trama e di congruenze che in una serie costruita di getto sul momento possono sempre capitare (e come detto nell'altro post l'impaccio di definire correttamente il volo della fenice, imho però).

In una intervista Buronson ha finalmente ammesso, dopo aver detto che aveva dimenticato il post Raoul, che il manga l'aveva riletto tutto ed era tutto a posto.

Sempre l'amico giapponese mi ha detto la sua opinione: Ken e Raoh diversi, ma complessivamente pari.

In pratica, anche se il manga dice una cosa, pone segnali di tipo diverso che fanno dubitare della veridicità delle affermazioni di Ken (sempre non per me).
E in breve, data questa ambiguità, l'amico ha ammesso che non è possibile essere certi su chi è il più forte. Perciò è inutile fare tante diatribe sulle virgole e accettare in buona pace che ciascuno viva HNK secondo il punto di vista che gli sembra più corretto.
Io sono d'accordo perché se il manga è ambiguo e poiché ciascuno ha la propria sensibilità, ognuno tenderà a interpretarlo secondo questa. Se si forza invece andrebbe a sentire una vigorosa stonatura e non si godrebbe più bene il manga.

La mia visione personale:
Nel mio caso la regola aura è che le affermazioni del manga sono autentiche.
E, ancora più importante, vanno colte secondo lo spirito con cui Buronson ha pensato i personaggi e la storia.

E qui debbo per forza fare una critica a chi critica il manga e dice che se si prendono le frasi alla lettera (paraltro poi questi tizi guardano le virgole quando gli fa comodo) viene fuori una storia impazzita e isterica.
E peraltro è vero SE non si vive HNK secondo lo spirito pensato da Buronson che ricordo aver ammesso che la storia, tutta, funziona.
Allora c'è qualcosa che non va. Per alcuni lettori la trama è svirgolata, per Buronson è a posto.
Chi ha ragione? Indovinate...

Allora non si legge HNK con i significati/spirito pensati dall'autore.
Mi vengono in mente dei programmi comici in cui il comico di turno prende alla lettera i testi di certe canzoni decontestualizzandoli. Il risultato è che vengono fuori delle incongruenze che fanno ridere, però è un processo scorretto. Faccio un banalissimo esempio: ambarabà ciccì coccò, tre galline sul comò, che facevano l'amore con la figlia del dottore, il dottore si ammalo, ambarabà ciccì coccò.
E' una filastrocca per bambini dal significato assurdo. Ma i bambini si sentono a loro agio con storie fantastiche, primo aspetto positivo e secondo positivo, la filastrocca funziona come rima.
Suona bene, i bambini si divertono. Questo è lo scopo della filastrocca.

Sulla linea delle critiche ingiuste, in Ken le figure di Ryakue e Jukei sono fra le più colpite. Questi personaggi hanno l'aura del saggio, del grande maestro che cercano di fare del loro meglio. Così ce li presenta BuroHara. E perciò è con questa ottica che andrebbero visti, invece vengono spesso liquidati come inutili e dannosi perché si guarda solo ai risultati e non anche ai loro sforzi. Così facendo il lettore non fan, ma fanatico, avvilisce le figure così come le ha pensate l'autore. Sta ancora leggendo HNK o si sta facendo una sua personale visione della storia? Prende ciò che gli aggrada e scarta (e peggio, si aggredisce pure) il resto.
Ma va bene anche così visto che la storia è obiettivamente tirata e ha qualche buco.

Così quando Ken afferma che Raoh si è lasciato battere e che il suo cuore era grande, c'è una grande enfasi. Enfasi voluta volutamente dall'autore. E ragazzi, questo è HNK.
Già Julia appena si riprende riflette sulla sensibilità di Raoh che nel profondo della sua coscienza aveva visto che il suo regno non era giusto e che lui non era l'uomo adatto a guidare il mondo. Ryaku rivela che Raoh nel momento decisivo scelse di salvare Julia rinunciando ad ottenere la mt e quindi rinunciando a vincere contro Ken. Ma questo gesto dettato dall'amore, senza che lui se ne rendesse conto, gli ha permesso di acquisire la tecnica ultima. Ha prodotto una trasformazione della sua potenza.
Si dice che se Raoul si fosse volutamente lasciato battere, allora avrebbe recitato nel combattimento finale. Ebbeneno! Perché Raoul non aveva ammesso a se stesso di aver scelto l'amore. E' Toki a rivelargli la sua scelta dopo che Ken l'aveva colpito col colpo fatale. Solo allora Raoul realizza, ma ancora non capisce, troppo preso dal duello.
La spinta fortissima, ma sotterranea dell'amore in Raoul aveva guidato le sue azioni senza che lui se ne rendesse scientemente conto. Solo questo mi giustifica che dopo tutto quel combattere, nell'anime, da una manata a Ken per spingerlo verso Julia che si era appena rianimata e gli dice che potrà vivere accanto all'amata. Realmente Raoul non veleva vincere, ma sotto sotto. Quello che ha fatto in realtà è stato provare se Ken sarebbe stato un suo degno erede, se davvero era lui il salvatore dell'epoca. L'ha messo alla prova esattamente come ha fatto Ryuga prima di lui, solo alzando tantissimo l'asticella della difficoltà.
Ken, cosciente della forza del fratello, ha pensato una strategia per batterlo: farlo distrarre, diminuendone così la pericolosità e contemporaneamente lanciare un colpo d'istinto per potenziare i suoi tempi di reazione e la sua imprevedibilità. E così, messo alle strette, Raoul ha scelto di mettere alla prova la strategia di Ken assecondandola e ha lanciato un potentissimo e incredibilmente veloce attacco che Ken, è riuscito ad evitare contrapponendo dei riflessi esaltati dall'istinto; così Ken è riuscito a cogliere il colpo, anticiparlo e scansarsi per tempo per poi contrattaccare il fratello scoperto col suo colpo più poderoso. Così Ken ha dimostrato di essere degno di lui.

Avatar utente
Pete Mitchell
Utenti Registrati
Utenti Registrati
Messaggi: 87
Iscritto il: 13/10/2013, 14:10

Re: L'uomo più forte del mondo. Raoh o Kenshiro?

Messaggioda Pete Mitchell » 30/11/2015, 14:58

Bella la tua analisi e la pacatezza con la quale la fai...
Ho visto persone fare davvero lo scempio che tu hai descritto...in altri forum

Avatar utente
Hokuto.
Utenti Registrati
Utenti Registrati
Messaggi: 492
Iscritto il: 21/12/2010, 20:46

Re: L'uomo più forte del mondo. Raoh o Kenshiro?

Messaggioda Hokuto. » 01/12/2015, 0:03

Ti ringrazio.
... Quelle le ho viste anche io! Brava gente...

Voglio mettere alcune frasi chiave di Ken in uno schemino.

I pensieri di Ken sono in verde

R. + forte + tecnica
pero
SI conoscono benissimo (star comics) = ciascuno riesce a neutralizzare gli attacchi dell'altro.
risulta
conoscenza prevale = stallo

Se lo guardo(/mi concentro sul corpo) non potrò vincere = l'osservazione richiama la conoscenza (o indurre R. a manifestare l'aura).

Strategia ken * vincere:
A incitare aura R. per distrarlo = R. meno reattivo e pronto. = diminuite potenzialità R.
+
B colpo senza pensiero. = Aggira l'ostacolo della conoscenza reciproca + tempi azione/reazione abbattuti = colpo imprevedibile. = aumentate potenzialità K.

Lui scende, io salgo, lo scavalco e vinco.

Avatar utente
Impe
Fondatore
Fondatore
Messaggi: 18545
Iscritto il: 10/08/2005, 11:07

Re: L'uomo più forte del mondo. Raoh o Kenshiro?

Messaggioda Impe » 16/12/2015, 0:56

Volevo rispondere molto prima a questa interessantissima questione... sono stato incasinato con la tesi di laurea specialistica in queste settimane, ma tutto è bene ciò che finisce bene. :D

Penso che il nodo della questione sia che, come sostengono gli stessi autori, Hokuto no Ken si presta a più interpretazioni e letture. Di conseguenza penso che su certi aspetti sia sbagliato voler imporre delle verità assolute.
Posto che sono pienamente d'accordo con l'approccio di Hokuto al manga, relativo al peso che deve essere dato alle parole dei protagonisti, ritengo comunque questo caso nello specifico abbastanza particolare.
Buronson ha messo in bocca a Ken queste parole:
KG183.jpg

Voglio provare a porre la questione in maniera differente: limitiamoci a considerare solo allo scontro finale tra Ken e Raoh, e lasciamo da parte il "Raoh si è lasciato sconfiggere da me" detto da Ken molte pagine e mesi dopo.
Raoh vi ha dato l'impressione di uno che si è lasciato sconfiggere? A me personalmente no, anzi.
Vorrei sentire la vostra in merito.
To escape the world I've got to enjoy that simple dance. And it seemed that everything was on my side...

Avatar utente
Hokuto.
Utenti Registrati
Utenti Registrati
Messaggi: 492
Iscritto il: 21/12/2010, 20:46

Re: L'uomo più forte del mondo. Raoh o Kenshiro?

Messaggioda Hokuto. » 17/12/2015, 3:33

A me ha dato piuttosto l'impressione di uno che combatte col freno a mano tirato (stato da condurre all'ntervento di Ken e Julia).

Avatar utente
Hokuto.
Utenti Registrati
Utenti Registrati
Messaggi: 492
Iscritto il: 21/12/2010, 20:46

Re: L'uomo più forte del mondo. Raoh o Kenshiro?

Messaggioda Hokuto. » 18/12/2015, 11:58

In linea di massima "farsi battere" è una rivelazione postuma. Nello scontro quel che può far riflettere sul modo con cui Raoul ha combattuto sono le parole di Toki "non hai rinunciato all'amore". Io non vedo altro.




Se andiamo nel post fight seguono le parole di Raoul riguardo Julia, i 5 anni di vita che le ha regalato+vivi felice con Ken, le parole di Julia "Raoul sperava di venire sconfitto e sostituito". Si vede Ken riflettere su questa osservazione che è comunque una convinzione personale dell'amata per sua stessa ammissione (quindi vera o non vera?)
Anche questo può far riflettere. Non da una misura di quanto Raoul ha spinto o si è tenuto, siamo in un campo indeterminato. Arrivare al farsi battere è una cosa grossa che la prudenza sconsiglia.
L'anime è molto più diretto, l'espressione, anche facciale, di Ken quando sa che Julia è stata salvata dall'energia di Raoul è molto più decisa: "ma allora...". Aver visto l'anime prima del manga può spingere in questa direzione.
L'anime è diretto, il manga tutt'altro fino alla rivelazione di Ken che comunque sembra un po' forzata.
Preciso che per me il conflitto interiore che ha frenato Raoul non delegittima la vittoria di Ken nello scontro.
L'ambivalenza interiore di Raoul non lo rendeva in ogni caso non pericoloso.'

Avatar utente
Hokuto.
Utenti Registrati
Utenti Registrati
Messaggi: 492
Iscritto il: 21/12/2010, 20:46

Re: L'uomo più forte del mondo. Raoh o Kenshiro?

Messaggioda Hokuto. » 18/12/2015, 22:31

Impe ha scritto:sono stato incasinato con la tesi di laurea specialistica in queste settimane, ma tutto è bene ciò che finisce bene. :D


Non di sola passione vive il fan! :) :hulagirls:


Torna a “199X Deserto Post-Atomico”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Ahrefs [Bot] e 4 ospiti